Home Sicurezza e degrado Hac lupi, hac canes!!!

Hac lupi, hac canes!!!

85
0

Nonostante il tentativo di turbativa (la premanifestazione del “cane leghista” di mercoledì, che ha visto la partecipazione di quattro gatti), giovedì si è svolta la “vera” manifestazione a favore degli amici a quattro zampe. Grande partecipazione alla manifestazione promossa ed organizzata da Bea Beata Stawicka.
Alcune fonti parlano di 50, altre di 100 manifestanti. A noi piace stare nel mezzo e diciamo che la spontaneità popolare ha vinto ancora una volta.
Noi che siamo sovranisti e populisti come potremmo non gioire di fronte a questa ulteriore onda che si solleva, gridando alla municipalità che avere la maggioranza in consiglio comunale, non autorizza a far passare impudentemente provvedimenti sulla testa della gente.
C’è aria nuova. C’è la voglia di rialzare la testa. Sembra che il popolo stia riprendendo coscienza di se. E questa sarebbe una gran bella notizia.
Saremo sempre dalla parte di chi manifesta il suo disagio. Affiancando e non prevaricando. Mettendo a disposizione le nostre esperienze e conoscenze, tante o poche che siano. E dai risultati ottenuti, di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini, sembra essere la strada giusta.
Presente Forza Italia, assente il Movimento 5 Stelle, presente Gol, presente anche Nicola Lodi, che ha voluto bissare il suo “nuovo” impegno animalista. Tutti hanno potuto verificare che anche con la semplice e sincera spontaneità si riescono a mobilitare i cittadini.
Ci auguriamo che i partiti, quelli che hanno bisogno dei voti, sappiano farsi interpreti di questo sentimento. Il dubbio è legittimo. Temiamo, purtroppo, di dover continuare a votare il meno peggio, perché un uomo che ci dia certezze e sicurezze, ad oggi, non ci pare di vederlo (ne a Ferrara, ne a Roma). Vediamo molti personaggi da prima repubblica (o perlomeno i loro “figli”, che sono spesso eredi di scarso valore. Più faccendieri, che statisti). Vediamo qualche Masaniello, dotato di furbizia, ma dall’acume politico tutto da dimostrare. Vediamo il solito modo di fare politica. A caccia di voti, più che di “Consenso”. Vorremmo vedere un approccio mentale nuovo. Rivoluzionario? Certo, ma una rivoluzione che necessita di cervello e non di bastone. Invece vediamo il solito atteggiamento da … partito. E questo a noi non serve.
Visto il tema della manifestazione vien da dire che si caccia a vista come i dobermann, ma oggi c’è bisogno di lupi.

L’arciere