Home COMUNICATI OPERAZIONE MURI PULITI E DECOROSI

OPERAZIONE MURI PULITI E DECOROSI

65
0
ITI Copernico-Carpeggiani via Pontegradella

Come tutti possiamo notare l’immagine della città è deturpata da un sacco di scritte sui muri. Tra le più assurde e bizzarre ci sono quelle dei cosiddetti antifascisti. Persone che vivono in una realtà anacronistica e di disagio. Anche se siamo in un’epoca in cui non esiste il fascismo loro si ergono a paladini di una battaglia inesistente. Liberissimi di sprecare la vita come meglio credono non possono obbligarci però a tollerare le loro scritte sui muri.


Un’altra particolare assurdità su cui vogliamo porre attenzione sono scritte degli stessi soggetti che incitano all’odio verso le forze di Polizia.

Quindi ci sembra doveroso documentare tutti i punti in cui appaiono scritte o disegni sui muri per segnalarle al Comune ed ai Vigili Urbani che speriamo facciano rispettare il regolamento di Polizia Urbana qualora vengano appurate inadempienze:

Art. 24 – IMBRATTAMENTO DEI MURI –

  1. Quando, in violazione dell’art. 639 del Codice Penale, siano stati deturpati o imbrattati muri degli edifici pubblici o privati, porte esterne, monumenti o manufatti pubblici, ovvero su di essi siano stati tracciati segni, scritte o figure e sussistano circostanze di urgenza per motivi di ordine, di decoro o di opportunità, fatta salva la denuncia penale a carico delle persone responsabili, il Comune potrà provvedere all’immediata eliminazione dei deturpamenti o imbrattamenti di beni immobili pubblici o privati, con spese a carico dei responsabili stessi, a norma dell’art. 51.

“È troppo facile, e terribilmente vile, fare gli antifascisti senza fascismo” (Antonino Zichichi)

CONDIVIDI
Articolo precedenteSTRANE BUSTE IN GAD
Articolo successivoA pensar male, …