Home Centro Studi Tutti contro!!! Meno male!!!

Tutti contro!!! Meno male!!!

62
0

Non è nostra abitudine pubblicare cose di altri. Ci riserviamo qualche deroga, quando il valore delle riflessioni merita la nostra e vostra attenzione. Non vogliamo certamente convincervi. Ci piace pensare che proporre la lettura delle cose che “sentiamo”, possa essere lo spunto per un ragionamento libero e permetta di sfuggire alle piatte e preconfezionate informazioni di regime.  Insomma … un pensiero ribelle.

“E c’è ancora chi fa la guerra personale a Salvini… sveglia!! Arrivato un Corvo dalla Cittadella.. “Col passare dei giorni e il susseguirsi degli eventi, il quadro si va delineando in modo più chiaro. *Tutto viene deciso il 30 maggio 2019, quando Matteo RENZI viene ospitato alla riunione segreta del gruppo Bilderberg: SALVINI deve essere isolato, il suo inarrestabile consenso popolare è diventato un pericolo, va fermato prima che sia troppo tardi. Il M5S non riesce più ad arginarlo.*
Vanno fermati SALVINI e gli italiani. L’Europa franco-tedesca non può permettersi un’Italia che torni a competere economicamente, è già stato stabilito nel 1989, con i *patti di Maastricht* e gli accordi fra *Mitterand e Kohl.* L’Italia, mai più, deve tornare a crescere.
*Come intervenire*? Dall’interno, attraverso lo stesso M5S. *Già a febbraio, durante il G7 a Davos, Conte era stato allertato e aveva chiesto aiuto alla Merkel.* Ma nulla da fare, i sondaggi *continuano ad essere a favore di SALVINI e il M5S perde.*
Il M5S avvia quindi una politica di *opposizione interna al governo, principalmente contro la politica dei porti aperti, cavallo di battaglia di SALVINI*.
Con la *”Sea Watch”* parte il fuoco incrociato: da una parte la destabilizzazione interna, dall’altra l’operazione *”Carola”*, pianificata dalla *MERKEL* stessa *(lo rivelerà poi l’ex capo dei servizi segreti tedesco Maassen)*.
Il M5S sa di andare contro gli interessi degli italiani, sa che continuerà a perdere consensi, ma questo gli è stato ordinato di fare.
*Il M5S è nato sulll’onda del giustizialismo di Tangentopoli, è l’anti-sistema prodotto dal sistema, nato con lo scopo di assorbire la rabbia crescente di milioni di italiani che soffrono per un Paese che in trent’anni è stato smembrato, impoverito, dilaniato.*
Non importa ora se il M5S perda consensi.
*Il M5S, una volta svolto il compito di finto oppositore al sistema, è destinato a morire.*
Ci si chiede perchè *SALVINI* abbia accettato questa sfida quando, con ogni probabilità, già sapeva tutto, fin dall’inizio.
Ha accettato di scendere in campo come controbilancia ad un sistema che divora tutto, sostenuto da un *TRUMP* che in America, con la sua elezione a Presidente, ha scompigliato tutte le carte.
Da trent’anni il *”Deep State”,* il *”Potere profondo”*, il *”Sistema”*, ha sempre avuto la meglio.
*L’Europa franco-tedesca si è compattata con il recente patto di Aquisgrana proprio per contrastare un TRUMP sempre più energico e determinato.*
TRUMP ha risposto minacciando dazi all’industria automobilistica tedesca e a quella dei vini francesi.
*Ad ottobre la Brexit e l’alleanza economica fra TRUMP e il leader inglese Johnson, metteranno a dura prova Francia e Germania, quest’ultima già da oggi in recessione con il PIL a -0,1.*
E l’Italia?
*SALVINI ha dovuto aspettare il momento giusto per far cadere il governo e svelare i retroscena, lo ha fatto dopo la caduta dell’ultima maschera, ossia quando il M5S ha votato in Europa a favore di Ursula von der Layen a Presidente della Commissione Europea, la candidata di Merkel e Macron. Il M5S si è rivelato Sistema, al fianco del PD, del PD di Renzi, il prescelto del Gruppo Bilderberg. La farsa a cui stiamo assistendo in questi giorni riguardante l’avvio di un nuovo governo M5S-PD, le scaramucce di palazzo e di tavolino, la mistificazione mediatica e le voci di corridoio che si rincorrono producendo mille eco, sono solo gli elementi scenici di un teatro di marionette con un canovaccio già definito, ma il cui finale nessuno è riuscito ancora a scrivere.”

a cura de “L’arciere”

CONDIVIDI
Articolo precedenteOpera buffa